Lecitina di soia

La lecitina di soia E’ un emulsionante naturale dei grassi, mantiene in sospensione il colesterolo presente nel sangue, impedendo che si depositi sulle arterie. Combatte quindi l’eccesso di colesterolo, prevenendo arteriosclerosi, infarto, ictus cerebrale, calcoli biliari. Riduce le lipoproteine a bassa densità (LDL) nocive, ed aumenta quelle ad alta densità (HDL) benefiche. Entra a far parte della struttura delle pareti cellulari e rafforza l’azione antiossidante delle vitamine A ed E. Inoltre, in quanto appartenente al gruppo dei fitoestrogeni vegetali, agisce anche sull’area ormonale, soprattutto durante la menopausa, quando sembra che sia in grado di stemperare le vampate di calore e di proteggere dall’osteoporosi.

Insomma, basta dire che è attiva su tre fronti: memoria, grassi ed ormoni.

Memoria: La lecitina di soia è ricca di fosforo, ed agisce quindi come supporto per la memoria, per l’affaticamento mentale e nei casi di stress legati a vari fattori, come periodi particolarmente impegnativi, dispiaceri, preparazione per gli esami.

Grassi:  La lecitina proviene dalle cellule animali e vegetali e, in quanto tale, ha la proprietà non solo di eliminare i grassi, ma anche di prevenirne in certa misura la formazione. Allo stesso tempo stimola il metabolismo e, con tutte queste azioni, riduce il colesterolo. In parrticolare rispetto al colesterolo la sua azione ha grande efficacia.

Ormoni: La lecitina è un ormone vegetale, tanto per chiarire meglio le cose, e in quanto tale contiene i fitoestrogeni, sempre vegetali, che sono anti-ossidanti ed ostacolano l’osteoporosi.

E non è tutto qui, c’è molto altro, perchè comunque parliamo di una sostanza ricca di principi importanti per l’organismo, come il calcio e il ferro, le vitamine dalla A alla D, il magnesio e il fosforo, di sali minerali e il potassio, il che la rende utile su molti fronti.

L’uso della lecitina in cucina

Con la lecitina si possono preparare diverse tipologie di salse fredde (tipo maionese) o calde (tipo olandese), cremose e versatili da insaporire a piacimento. Il vantaggio rispetto alle salse classiche è che sono spumose e leggere senza dover utilizzare un alto contenuto di grassi saturi.. La proprietà della lecitina è di riuscire ad emulsionare i liquidi con qualsiasi tipo olio o grasso , cosa che nella cucina classica è possibile solo utilizzando i rossi dell’uovo (carichi di colesterolo) o con l’utilizzo di farine o amidi . La lecitina si può utilizzare anche per produzione delle paste fresche in quanto le rende più morbide e delicate , e per la produzione del pane rendendolo croccante e prolungando la sua conservazione e freschezza.

Preparazione di base:

40 gr di lecitina di soia granulare

125 gr acqua o latte caldi

Stemperare la lecitina con il liquido caldo poco alla volta , quando i granuli si saranno dissolti montare con una frusta o un frullatore ad immersione fino ad ottenere un emulsione simile alla maionese.

Con questa base si possono ottenere tutte le derivate della maionese classica (salsa cocktail, tonnata,tartara ecc.) Oppure se si vogliono ottenere salse calde aggiungere a piacimento qualsiasi ingrediente facendo attenzione a non far bollire la salsa .